Efficiency Race

ll risparmio di combustibile era un argomento molto popolare in America nella metà degli anni ’70, quando gli americani incominciarono a vivere il razionamento e le lunghe code alle pompe di benzina. A quel tempo erano numerose le pubblicità di velivoli ad alte velocità ma con un alto consumo diMPG (miles per gallon). Sul desiderio di ottenere massime performance e consumi ridotti.

La EAA divenne ben presto il punto di riferimento della competizione che aveva come obbiettivo il miglior rendimento del combustibile in termini di miglia percorse. I concorrenti dovevano percorrere un triangolo di 500 miglia non consumando più di una quantità di carburante assegnato.

Purtroppo i dubbi sul modo di assegnare la quantità di carburante da consumare e la difficoltà di controllare la velocità a cui i concorrenti dovevano attenersi furono la causa del fallimento di questa gara.

Brien Seeley un oculista che aveva progettato e costruito una vettura elettrica (sempre nello spirito del risparmio energetico), era molto interessato al contenimento dei consumi di carburante. Pensò ad una gara aerea dove veniva premiato il basso consumo e la massima efficienza. Scrisse una formula che doveva essere la più semplice possibile. Infatti penso di moltiplicare la velocità media del velivolo sui tempi del percorso e i sul suo carico in cabina. Si scopri, successivamente, che questa formula era la stessa di quella derivata da Nobel Physicist Teodor von Karman negli anni 50.

Questa gara fu da stimolo per i progettisti di allora. Promosse lo studio sui flussi laminari, la ricerca sui profili, gli studi sulla finezza aeronautica, l’uso dei materiali compositi che permettono la costruzione di forme lisce e perfette. Sebbene il premio fosse allora, di soli 2000 dollari, la CAFE 400 ha stimolato molti progettisti a disegnare e costruire velivoli sperimentali avanzati. Vanno ricordati ilCatbird diRutan, ilLancair diNiebauer, ilLightning diWhite Jones, ilGlasair diHamilton, e tanti altri.

La CAFE ha nella sua formula (V x MPG x W ) la sua storia.
E’ stata costituita la CAFE 400 e la sua gara che porta lo stesso nome, ha riunito intorno ad essa numerosi volontari che partecipano attivamente al mantenimento della CAFE Foundation. Dal 1981 al 1990, questa gara ha attirato, ogni estate, molti i progettisti degli Stati Uniti a sfidarsi confrontandosi tra loro. Questa Fondazione si è trasformata, presto, in una specie di accademia aeronautica dove i progettisti possano verificare i loro progetti e provare le loro novità. Non era un mistero vedere che i progetti migliori erano copiati e adottati dai concorrenti rivali l’anno successivo.

La CAFE’ 400 ha contribuito alla creazione di molte innovazioni aeronautiche. Ne citiamo qualcuna: il sistema di controllo della miscela, le superfici a flusso laminare realizzate con materiali compositi ad alta tecnologia, ricerca della riduzione della resistenza aerodinamica, antenne annegate nella fusoliera, progetti di eliche dalle forme particolari, le forme delle cappottature, ecc.

Nel 1983, la EAA ha assegnato il prestigioso premio President’s Award a Brien Seeley per aver fondato e creduto nella CAFE 400. La CAFE 400 ha stimolato la ricerca e l’innovazione nel campo dei velivoli leggeri. E pensare che tutto ciò è potuto accadere grazie al lavoro dei soli volontari.

Anche in Francia esiste una competizione simile alla Efficiency Race chiamata Challenge.
Quest’anno si disputerà la quinta edizione.
Chissà, forse un giorno potrà disputarsi una CAFE 400 europea.

L’ Efficiency Race in Italia
Sono quasi una ventina i velivoli che partecipano mediamente alla Efficiency Race.
Essa prende il via, in Italia, la prima volta nel 2006. Organizzata dalla FCAP, è l’Aeroclub di Bergamo ad ospitarla.

Nel 2007 è il CAP Lazio che si prende cura di istituire la gara presso aviosuperficie “Alvaro Leonardi” di Terni e nel 2008 è il CAP Italia a organizzare la gara presso l’aviosuperficie di Nervesa della Battaglia.

L’Efficiency Race è una competizione aperta a tutti i velivoli.
Come già detto essa prende spunto dalla CAFE Race americana.
Della competizione americana utilizzata la stessa formula per assegnare la vittoria.

Guarda l'albo d'oro della competizione